Da dei veri valori a chi per te vale veramente

Regolamento per la gestione del nido integrato “La Casa dei Bimbi”

In Modifica il 10 Luglio, 2016

Il regolamento interno è l’insieme delle norme che regolano la vita della scuola.

ART.1.- FINALITA’ DEL SERVIZIO

  • Il nido integrato è un servizio diurno strutturato in modo simile ad un asilo nido, collocato nello stesso edificio della scuola dell’infanzia e svolge attività socio-educativa mediante collegamenti integrativi con le attività della scuola dell’infanzia secondo un progetto concordato tra i soggetti gestori (Legge Regionale n°22 del 16/08/2002).
  • il servizio è rivolto di norma a tutti i bimbi di età non inferiore ai 12 mesi e non superiore ai 3 anni di età. La delibera di giunta regionale n°84 del 16/01/2007 permette di accogliere i bimbi al di sotto dei 12 mesi,a specifiche condizioni.

ART.2.- DIRITTO DI ACCESSO AL SERVIZIO

  1. Possono accedere i bambini in età tra i 12 e 36 mesi, senza preclusioni di razza, genere e religione.

ART.3.- RICETTIVITA’ DELLA STRUTTURA

  1. Presso il nido integrato potranno funzionare più sottogruppi, in relazione alla disponibilità dei posti. La struttura ha una capacità ricettiva di n°30 posti.

ART.4.- COMITATO DI GESTIONE

Il Comitato di gestione è il Comitato della scuola, composto da membri eletti e da membri di diritto. Sono eletti dall’assemblea n°4 genitori dei bimbi (nido e materna) che possono essere scelti anche tra persone che non hanno figli iscritti alla scuola dell’infanzia, come da Statuto.

ART.5.- ATTRIBUZIONE DEL COMITATO DI GESTIONE

  1. Eleggere nel proprio seno il Presidente, il vicepresidente, il segretario e il tesoriere.
  2. Compilare i bilanci da sottoporre al voto dell’assemblea.
  3. Proporre all’assemblea le modifiche allo Statuto.
  4. Provvedere alla gestione amministrativa.
  5. Deliberare regolamenti interni.
  6. Deliberare le nomine del personale, stipulando i contratti di lavoro e le convenzioni.
  7. Deliberare la costituzione in giudizio di ogni genere.
  8. Coordinare il piano di lavoro didattico-educativo.
  9. Promuovere scambi e confronti culturali con altre scuole dell’infanzia.
  10. Proporre e promuovere iniziative per l’educazione permanente degli operatori e dei genitori.

ART.6.- ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO

  1. Il nido integrato funziona, di norma, dal lunedì al venerdì, in orari compreso tra la fascia che va dalle ore 08.00 alle ore 16.00 con la possibilità di anticipare o posticipare l’orario di apertura del servizio.
  2. L’entrata dei bambini avviene di norma ai seguenti orari dalle ore 08.00 alle ore 09.00.
    E’ attivata l’entrata anticipata a partire dalle ore 07.30.
  3. L’uscita dei bambini avviene di norma ai seguenti orari:
    1^ uscita dalle ore 12.00 alle ore 12.30
    2^ uscita dalle ore 15.45 alle ore 16.00.
    Il nido è aperto n. 11 mesi all’anno.(da settembre a luglio).
  4. Il Comitato di Gestione, su segnalazione delle educatrici, provvederà in caso di mancato rispetto dell’orario da parte delle famiglie a richiamarle ufficialmente.

ART.7.- COMPOSIZIONE DEI GRUPPI DEI BAMBINI AMMESSI

  1. I bambini ammessi sono assegnati, in base all’età, ai rispettivi gruppi:
    • gruppo piccoli/medi (11-24 mesi)
    • gruppo grandi (24-36 mesi)
      a seconda della disponibilità dei posti

ART.8.- L’ALIMENTAZIONE

Il menù è articolata su un programma di 4 settimane in modo da rendere l’alimentazione più variata possibile. Esso è approvato dal responsabile del Servizio e Nutrizione dell’ASL 21 e viene costantemente aggiornato e verificato dal sunnominato servizio:E’ consegnato ai genitori al momento dell’ambientamento ed è esposto nella bacheca del nido.

I pasti dei bambini nel corso della giornata sono:

PRANZO                 alle ore 11.00

MERENDA             alle ore 15.00

Non si ritiene educativo e non si devono lasciare al bambino altri cibi, rispetto a quelli somministrati regolarmente nel nido. Non si accettano cibi alternativi al pranzo, né cotti, né dolci preparati in casa e/o pasticceria artigianale.

In caso di scelte e motivazioni familiari derivanti dalla religione o dallo stile di vita adottato dalla famiglia, il bambino potrà seguire una dieta speciale; potrà avere una dieta personalizzata anche nel caso di allergie o intolleranze a qualche alimento con presentazione del certificato medico firmato dal pediatra.
Per qualsiasi problema che riguarda il pranzo del proprio figlio, i genitori devono rivolgersi alle educatrici: l’accesso alla cucina è vietato.

I compleanni dei bambini vengono festeggiati al nido con modalità scelte dalle educatrici.

In queste occasioni i genitori possono portare al nido dolci confezionati privi di creme e panna con data di scadenza ed etichetta che indica gli ingredienti presenti. Da evitare patatine, pop-corn e simili. Sono gradite bevande come il the e il succo di frutta; non si accettano bevande gassate.

ART.9.- ASSISTENZA AI BAMBINI FREQUENTANTI

  1. L’assistenza ai bambini frequentanti deve essere continua ed ininterrotta, ad opera del personale addetto, per tutto l’orario di permanenza presso la struttura, rispettando il rapporto numerico previsto dalla normativa vigente.

torna su

ART.10.- L’ASSISTENZA SANITARIA

  1. Le assenze del bambino devono essere comunicate all’Asilo Nido Integrato entro le ore 09,00 e se si protraggono oltre i 6 giorni consecutivi (enclisi il sabato e la domenica ed eventuali altri giorni festivi) a causa di malattia, per essere riammessi al nido devono presentare certificato medico.
    Eventuali assenze superiori a 6 giorni non dovute a malattia (viaggi, famiglia, ecc.) dovranno essere comunicate all’educatrice con  motivazione scritta prima dell’assenza.
  2. Le educatrici del nido non sono autorizzate a somministrare ai bambini alcun tipo di farmaco (antibiotici, colliri, spray nasali, ecc.) fatta eccezione per i farmaci “salvavita”.
  3. Si precisa che, qualora risulti necessario allontanare il bambino, il personale educativo avverte i genitori che sono obbligati a provvedere tempestivamente.
    I genitori devono fornire al personale un corretto recapito telefonico che consente di rintracciare i genitori stessi o altre persone delegate e disponibili.
  4. Si provvederà all’allontanamento per:
    1. Febbre (se supera i 38°)
    2. Dissenteria (dopo 3 scariche liquide)
    3. Vomito (se ricorrente)
    4. Otite
    5. Congiuntivite (in caso di occhi arrossati con presenza di secrezione gialla purulenta)
    6. Esantema (macchie diffuse, se esordio improvviso e non motivato da patologie precedenti)
    7. Stomatite
    8. Pediculosi (presenza del pidocchio o delle uova, lendini, nelle sedi tipiche)

L’Asilo Nido Integrato si riserva di avvisare i genitori a seconda della specificità del singolo caso.
In caso di allontanamento dal nido il rientro del bambino è subordinato alla presenza dell’autocertificazione (modulo allegato al regolamento) firmata dal genitore, dopo aver contattato il pediatra che garantisce la guarigione.

ART.11.- MODALITA’ DI AMMISSIONE E DI DIMISSIONE

  1. All’atto della conferma di iscrizione, il genitore verserà una tassa di iscrizione che non verrà rimborsata in caso di ritiro.
  2. Se il ritiro avviene in corso d’anno, i genitori dovranno provvedere comunque a versare il contributo fisso ridotto fino alla fine dell’anno educativo. (art. 12 n . 5 del presente regolamento)
  3. Le ammissioni avvengono secondo il calendario stabilito dal Comitato di Gestione, e nel rispetto dell’ambientamento del bambino.
  4. Nel caso in cui le richieste di accoglienza eccedano il numero dei posti disponibili, saranno redatte graduatorie di ammissione secondo i criteri seguenti:
    • Bambini dei paesi di Aselogna cherubine e S.Teresa
    • Bambini con fratelli frequentanti la scuola materna Maggioni
    • Bambini del comune di cerea
    • Bambini menomati, disabili o in situazioni di rischio e di svantaggio sociale debitamente certificati (art. 8 lg. Reg. 32/90; legge 104/1992)
    • Bambini con entrambi i genitori che lavorano
    • Bambini di altri comuni

** Le liste di ammissione danno sempre precedenza a chi effettua una scelta di tempo pieno rispetto a chi aderisce all’uscita anticipata alle ore 12,30 fino al raggiungimento del numero max di bambini per sezione.
Il Consiglio di Amministrazione della scuola si riserverà di valutare ogni singolo caso.

ART.12.- RETTE DI FREQUENZA

  1. Il costo di gestione complessivo del Nido Integrato è sostenuto attraverso:
    1. Le rette dalle famiglie
    2. Dal contributo regionale
    3. Dal contributo comunale
  2. Il Comitato di Gestione stabilisce annualmente l’importo delle rette di frequenza, le modalità di pagamento e le agevolazioni al Nido Integrato che verranno comunicate e sottoscritte prima dell’inizio dell’attività scolastica e diventeranno parte integrante del presente regolamento.
  3. La frequenza al Nido è subordinata al versamento della retta entro il giorno 10 di ogni mese. La scuola si riserva la facoltà di non ammettere al Nido i bambini per i quali non sia stata versata regolarmente la retta.
  4. La Scuola si riserva la facoltà di non conservare il posto al bambino iscritto e non frequentante per il quale i genitori non versano il contributo mensile.
  5. In caso di ritiro anticipato si dovrà versare comunque la quota fissa ridotta fino a eventuale reintegro del posto.
  6. Eventuali casi di disagio e difficoltà verranno valutati singolarmente dal Comitato di Gestione.
  7. Annualmente, prima dell’inizio dell’attività scolastica, il Comitato di Gestione comunicherà eventuali differenze di retta aggiuntiva per i non residenti sul territorio del comune di Cerea.
  8. La Scuola applica, per i bambini del Nido Integrato, rette differenziate senza obbligo di riferimento agli indici ISEE. Può applicare agevolazioni valutando caso per caso la richieste ricevute in proposito, che saranno prese in esame dal Comitato di Gestione .
  9. L’importo a carico della famiglia (retta) verrà introitato mensilmente tramite bonifico bancario, entro il 10 del mese. Su specifica richiesta dei genitori sarà cura dell’Ente Gestore emettente regolare ricevuta riepilogativa dei versamenti.

 

ART.13.- OPERATORI DEL NIDO INTEGRATO E LORO FUNZIONI

  • Il personale operante presso il Nido Integrato si distingue in: 
    1. Personale con funzione di coordinamento;
    2. Personale addetto alla funzione socio-educativa;
    3. Personale addetto ai servizi.
  1. Il numero e la qualifica del personale sono fissati secondo le norme previste dalla Legge  
    Regionale 23.04.1990, n° 32 e dalla Legge Regionale del 16.08.2002 n° 22 e successive  
    delibere di attuazione.

ART.14.- COMPITI DELLA COORDINATRICE

  1. La Coordinatrice della Scuola Dell’Infanzia è responsabile anche del funzionamento del Nido Integrato e ne risponde verso il Comitato di Gestione.
  2. Alla Coordinatrice spettano i seguenti compiti:
    1. Curare la realizzazione delle decisioni del Comitato di Gestione per quanto attiene ai compiti del Nido Integrato;
    2. Coadiuvare il personale nell’attività di gruppo;
    3. Decidere l’attribuzione della sezione di appartenenza per i bambini diversamente abili, in base allo sviluppo psico-motorio;
    4. Ottenere il puntuale rispetto del Progetto Psico-pedagogico.
  3. Le funzioni di supervisione psico-pedagogica, nonché di formazione del personale educativo,verranno svolte dal Coordinamento Pedagogico e dalla “Scuola di formazione permanente” della FISM di Verona.

ART.15.- COMPITI DEL PERSONALE CON FUNZIONI EDUCATIVE

  1. Assicurare ai bambini le necessarie cure igieniche e favorire il loro sviluppo psico-fisico mediante attività nel proprio gruppo tendenti al soddisfacimento ottimale delle esigenze dei bambini stessi, avvalendosi, a tale scopo, delle tecniche nel campo della psicopedagogia dell’infanzia concordate durante gli incontri di aggiornamento e di gestione;
  2. Partecipare ai collegi docenti stabiliti per approfondire e riflettere sui contenuti educativi, per elaborare e realizzare percorsi di esperienza con i bambini nelle sezioni;
  3. Curare e mantenere il dialogo con la famiglia mediante incontri individuali e di sezione;
  4. Attuare una dimensione professionale collaborativa, nell’ottica di un’equipe allargata al personale educativo della scuola dell’infanzia;
  5. Avere cura, nella progettazione, di accompagnare il bambino al passaggio nella scuola dell’infanzia, creando opportunità di incontro tra le famiglie, tra i bambini e, attraverso progetti educativi comuni, aiutare il bambino ad essere più sicuro e sereno.

ART.16.- COMPITI DEGLI OPERATORI D’APPOGGIO

Tutto il personale di cucina e le operatrici d’appoggio delle sezioni sono responsabili dell’igiene dei locali del Nido Integrato e devono assicurare un ambiente adatto e confortevole a garantire tutto ciò che è necessario per l’igiene, la refezione ed il riposo del bambino.

ART.17.- QUALIFICAZIONE E AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE

Il Comitato di Gestione Garantisce al personale in servizio presso il Nido Integrato la partecipazione ai corsi formazione e aggiornamento proposti dal Coordinamento Pedagogico e dalla “Scuola di formazione permanente”.

ART.18.- ORARIO DI LAVORO

Il Comitato di Gestione fissa l’orario giornaliero del personale, così come previsto dal C.C.N.L. FISM, in relazione dell’orario di funzionamento della struttura e delle esigenze del servizio.

ART.19.- AUTORIZZAZIONE EL RILASCIO DEI BAMBINI

Al termine della giornata educativa il bambino verrà affidato ai genitori o a persone da essi autorizzate e conosciute, perché maggiorenni, tramite delega.

ART.20.- IL CALENDARIO ANNUALE

L’attività annuale del Nido Integrato segue l’andamento del calendario scolastico della Scuola dell’Infanzia a cui è integrato. Apertura nel mese di Settembre e termina il 31 Luglio.
Ad inizio anno educativo verrà prodotto dalle educatrici la calendarizzazione dettagliata.

PER TUTTO CIO’ CHE NON E’ PRESENTE IN QUESTO REGOLAMENTO FA TESTO LO STATUTO DELLA SCUOLA.

Il presente regolamento interno è stato approvato dal Comitato di Gestione in data 26/03/2012

torna su

PROSPETTO CONTRIBUTO REFEZIONE ANNO 2014/2015
ASILO NIDO

Il presente prospetto è parte integrante del regolamento dell’asilo nido e viene accettato e sottoscritto dai genitori dei bambini frequentanti il corrente anno scolastico.

1 Il contributo di iscrizione per l’anno 2014/2015 è di euro 100,00
2 La retta di frequenza...

Fino a un reddito di 25822 euro:

    • 210 euro fino alle 12.30 (230 euro per i non residenti nel comune di Cerea)
    • 360 euro fino alle 16.00 (400 euro per i non residenti nel comune di Cerea)

Con un reddito oltre 25822 euro:

    • 350 euro fino alle 12.30 (385 euro per i non residenti nel comune di Cerea)
    • 400 euro fino alle 16.00 (440 euro per i non residenti nel comune di Cerea)

3 In caso di assenza per l’intero mese si dovrà versare la quota fissa mensile pari a euro 210 per i residenti e di euro 230 per i non residenti nel comune di Cerea, indipendentemente dall’orario di uscita.
4 A partire dal 9° giorno di assenza si dovrà versare la quota fissa mensile pari a euro 150 ( 180 per i non residenti) più la quota giornaliera di 15 euro  per i giorni di presenza per chi effettua orario regolare
5 Chi usufruisce dell’uscita anticipata non ha diritto a nessuna altra agevolazione, paga il mese secondo la retta determinata anche per assenza per intero mese
6 Per la retta di ambientamento al nido si dovrà versare solo la quota giornaliera di euro 15  (18 per i non residenti) moltiplicata per i giorni di ambientamento
7 In caso di fratelli/sorelle frequentanti il nido, il secondo usufruisce dello sconto del 10% sulla retta (escluso fuori comune)
8 In caso di fratelli/sorelle frequentanti uno il nido e uno la materna si applica lo sconto del 10% sulla retta della scuola materna (indipendentemente dalla residenza)

MODALITA’ di pagamento della retta:
Si ricorda che il pagamento va effettuato entro il 10 del mese di competenza per l’intero importo della retta di frequenza (entro il 10 di ottobre per il mese di ottobre) e spetterà alla scuola effettuare nei mesi successivi eventuali bonifici o rimborsi  per detrazioni per assenza (punti 3 – 4 – 5 del presente prospetto) Fa eccezione solo il mese di ambientamento che si paga  in aggiunta al primo mese successivo assieme alla retta intera
Il pagamento della retta può essere eseguito nei seguenti modi:

  • Presso Banca Popolare ag. Cherubine o di Cerea con pagamento diretto
  • Presso la propria banca autorizzando l’addebito automatico in cc fino a luglio 2015
  • Con bonifico bancario mensile a favore del cc della scuola sul conto iban

IBAN IT 22 K 05034 59400 000000100502

Si raccomanda sempre che sul Bonifico risultino:

  • Nome e cognome del bambino/a
  • Causale: (esempio)  contributo refezione nido mese di “settembre 2014”
  • Importo xxx,xx euro

torna su